02 7600 0069 info@sarpi.it

L’ambiente più familiare della casa, quello che più frequentato e spesso più amato. La metratura scarseggia? Ecco 5 piccoli espedienti per creare l’illusione dello spazio!

Sarpi Immobiliare consiglia | Cucina piccola? Ecco i consigli perché sembri più grande

Ordine e pulizia
Il disordine è il peggiore nemico di tutti i piccoli locali. Tanto più in cucina dove si accumulano oggetti di varia natura. Quindi, regola prima per “ampliarne” lo spazio, è mantenere un decoroso pulito, liberandosi anche di tutto quello che non serve. Liberare i piani di lavoro, riordinare ogni giorno, pulire le ante dei mobili e il rivestimento delle pareti, sono piccoli rimedi che migliorano la visibilità di questo ambiente. Collocare ogni cosa al proprio posto: preziosi sono i mobili multitasking con cassetti a scomparsa e ganci, ma anche piccoli contenitori impilabili o barattoli di vetro e di plastica.

Funzionalità ai fornelli
Inutile avere mille elettrodomestici, meglio concentrarsi su un’isola di lavoro essenziale e funzionale composta da lavandino, fornelli e frigorifero. Questo permetterà di lavorare in cucina con efficacia. Se lo spazio è davvero molto ridotto, si può optare per un lavello con vasca singola, l’importante è che sia più profonda della media. Via libera all’”effetto specchio” di materiali riflettenti, come l’acciaio o il vetro. La scelta della finitura lucida è ottima per i mobili, ma anche per elettrodomestici e piastrelle: tutto ciò che riflette allarga la percezione visiva dello spazio.

Verticalità e illuminazione
In cucina il muro è il migliore alleato. Ottimizzare le superfici verticali, infatti, fa guadagnare spazio disponibile per il riordino. Le pentole più ingombranti e gli utensili principali possono essere appesi alle pareti come pure pensili e scaffali aperti o mensole. Queste ultime, che lasciano visibile il muro retrostante, sono la soluzione più adatta all’”allargamento” visivo. Di gran moda anche le barre magnetiche sulle quali tenere gli arnesi metallici come i coltelli. Più l’ambiente è luminoso e più sembrerà ampio. L’illuminazione artificiale deve coprire ogni angolo, concentrandosi in particolare sulle zone di lavoro e sul tavolo.

Colori chiari e uniformi
La scelta cromatica in una cucina piccola è fondamentale. Pareti e mobili devono essere in tinta. Colori neutri e tonalità chiare alleggeriscono lo spazio. Il giallo canarino, il panna, l’azzurro o il verde chiaro fanno sembrare l’ambiente più spazioso e arioso mantenendo una giusta dose di accoglienza e calore. Un effetto “ampliamento” si può ottenere anche dipingendo di un colore molto scuro una sola parete, meglio se quella dei pensili. In questo modo daremo profondità e altezza al locale. Un’altra soluzione interessante sono gli sportelli dei pensili in vetro che, come le mensole, contribuiscono all’illusione spaziale.

Tavoli e sedie pieghevoli o con le ruote
Tavoli e sedie che scompaiono nei mobili, che si appendono al muro e che si richiudono sono tutte soluzioni intelligenti. Un tavolino con le ruote, da spostare facilmente da un ambiente all’altro, potrà essere utilizzato anche come des per il computer o per gli hobby domestici. Infine, se qualcosa non ha trovato la sua collocazione forse vuol dire che non serve. Sbarazzarsi di tutto quello che non è stato usato da molto tempo e che, probabilmente, nemmeno ricordavamo di aver, farà molto bene alla cucina che ne guadagnerà in spazio e comodità.

Il consiglio di Sarpi

Per dare profondità allo spazio, niente è più indicato di un pavimento a scacchi o piastrelle dai disegni geometrici. In alternativa scegliere materiali di colore più chiaro di quello delle pareti.

Sarpi Immobiliare n.1 a Milano

Devi vendere o acquistare casa? Chiamaci subito allo 02 7600 0069, anche solo per dei consigli gratuiti! Chiedi di Emanuele Barbera, Presidente Sarpi Immobiliare Milano!